27.12.12

Recensione PCLinuxOS, atto secondo

A circa 10 giorni da quando ho installato PCLinuxOS, scrivo la seconda parte della recensione.
La prima parte era dedicata alla live, all'installazione e al primo avvio.
Questa parte invece si concentrarà sui pacchetti e sulle prestazioni.



Software e KDE

Il software presente appena installata PCLinuxOS è sorprendente, troviamo un po' di tutto (anche un browser, solo che è Konqueror...).

Come giochini troviamo ad esempio la battaglia navale e il sudoku ( e molti altri),  come editor foto Gimp, come suite d'ufficio Libreoffice ecc.

Insomma, decisamente non male.

PCLinuxOS offre un KDE molto personalizzato, ad esempio per il  menu o il tema del desktop.
Una cosa che non mi è piaciuta è stato il cambiamento del nome "Impostazioni di sistema", qui chiamato "Configura il tuo desktop". Quasi sicuramente la modifica del nome è stata fatta per differenziarlo da "Configure your computer" (centro di controllo), ma comunque avrei preferito il nome originale.
Anche il resto del menu non mi è piaciuto molto, infatti sono state modificate le categorie predefinite del menu.
Avevo già parlato del terminale, osservando la mancanza di sudo. È stato applicato al terminale un tema che personalmente ho trovato orrendo.

Il terminale, a mio parere, è un pugno negli occhi...

Punto decisamente a favore, invece, per l'integrazione con KDE, che su PCLinuxOS sembra essere ottima.

...bella invece la modifica su Gimp

Gimp oltre a una schermata di caricamento modificata presenta anche un curioso "easter egg", o perlomeno io non avevo mai notato una cosa simile in altre installazioni di Gimp: abbiamo un simpatico pennello "a gatto"


Tanto per far capire l'ottima integrazione con KDE di cui parlavo prima, posto un immagine di kamerka, tool per scattare fotografie dalla webcam.
Notare come sia possibile aprire la directory delle fotografie con dolphin ed aprire la foto con gimp o inkscape (che tra l'altro sono gtk)

Avrete anche notato che Gimp ha di default il tema specifico per migliorare la sua integrazione con KDE.

In sintesi, quindi, l'integrazione è ottima.

Purtroppo devo tornare sulla localizzazione: sebbene il sistema sia stato correttamente "italianizzato" con il tool specifico per PCLinuxOS, molte applicazioni come Gimp o Kamerka rimangono in inglese ed è necessario tradurle a parte.

Il centro di controllo come accenato prima lo considero quasi  inutile, almeno in ambiente KDE.

Interessante il fatto che a distribuzione appena installata siano già presenti i principali codec audio/ video proprietari, permettendo all'utente di vedere subito qualsiasi video o ascoltare qualsiasi registrazione musicale.

Disponibilità software

A differenza di come si potrebbe pensare, dato che usa gli rpm, PCLinuxOS dispone di una buona disponibiltà di pacchetti.

Usa il front-ed grafico synaptic per il gestore dei pacchetti, caratteristico di PCLinuxOS, apt-rpm

Ho fatto fatica per trovare qualche tool non disponibile nei repository, anche se alla fine un paio gli ho trovati.
A meno che non cerchiate software esotico, comunque, non dovreste avere problemi.

Ho notato che sono installati alcuni pacchetti inutili, per esempio nel mio pc intel ho trovato driver anche per nvidia e ati. Cosa che comunque non costituisce un problema di prestazioni.


La velocità di installazione dei software è altresi buona, molto simile alle distribuzioni basate su Debian (e, ovviamente, Debian stessa)

Purtroppo, al momento non è ancora disponibile una versione 64bit di questa versione di PCLinuxOS, sebbene in teoria debba arrivare prossimamente.

Quasi tutti i software sono aggiornati all'ultima versione, anche se a causa dei pochi sviluppatori che lavorano su PCLinuxOS, alcune rare volte si può incorrere in qualche pacchetto non aggiornato.

In PCLinuxOS è presente un comodo tool chiamato update-notifier, che facilita l'aggiornamento della distribuzione (ulteriori informazioni qui )

Prestazioni
Come ogni distribuzione "per principianti", i tempi di boot sono piuttosto alti
Nel mio pc (vedesi carrateristiche in "trip machine", alla voce "Light") dalla selezione della voce di grub fino al suono che notifica l'avvio avvenuto correttamente, ci vuole quasi un minuto, contro i 30 secondi scarsi di Arch KDE e Chakra (entrambi con E4rat ed entrambi 64bit, bisogna dire).

Decisamente meglio per la ram, che all'avvio è di solo 0.26 MB ( circa) sul sistema, che è 32bit.
Forse non è il minimo raggiungibile, ma è un risultato davvero ottimo.

Il processore non è fortunamente molto usato, si parla di un 10% spalmato su 4 core (2.5% circa per core)

Non posso fornire nessun dato sulla reattività, ma mi è sembrato medio-buona, specialmente per KDE.

PCLinuxOS LXDE, quando l'alternativa batte la versione ufficiale


PCLinuxOS LXDE è una variante di PCLinuxOS creata e gestita dalla comunità.
Questa versione è nettamente più veloce e leggera rispetto a quella ufficiale, ma questo era prevedibile vista la differenza tra KDE e LXDE.
 La vera sorpresa arriva dai tool dedicati: troviamo infatti sul desktop alcuni tool davvero molto interessanti. Un tool ci permette di localizzare facilmente libreoffice, un'altro di fixare il touchpad (che potrebbe dare problemi su PClinuxOS  LXDE, a quanto pare), uno ci permette di fixare la risoluzione dello schermo (problema che avevo già notato) e l'ultimo ci permette di eliminare i driver non utilizzati.
Infine, c'è anche il collegamento diretto alla wiki ufficiale di PCLinuxOS.

Che dire... PCLinuxOS LXDE permette quindi di non trovarsi di fronte alcuni difetti della versione originale che avevo già elencato, come i driver inutili o la risoluzione sballata.
 Qui alcune informazioni su libreoffice-manager

Oltre a questi comodi tool, poi, come detto abbiamo una velocità e una leggerezza ottima, molto meglio della versione KDE (che comunque è nel complesso più che sufficente)

Nel complesso PCLinuxOS LXDE a mio parere è superiore rispetto a Lubuntu

Non mi dispiacerebbe continuare a parlare di questa versione, ma in fondo la recensione è dedicata alla versione ufficiale.
Concludo questa parentesi dicendo che per un usare KDE credo ci sia di meglio rispetto a PCLinuxOS (leggasi Chakra, Arch ecc.) ma PCLinuxOS è sicuramente una ottima scelta per usare LXDE

Guide&wiki

Sebbene ci siano alcune guide e alcune wiki, a causa della relativamente scarsa popolarità della distribuzione, in special modo in Italia, non si trovano guide o wiki in quantità paragonabili ad altre distribuzioni come Ubuntu o Arch.
C'è anche un bel mensile online dedicato creato dagli utenti/dal team di PCLinuxOS (maggiori info  sul sito di PCLinuxOS )
Quello che c'è è più che sufficente, considerando la facilità della distro, ma non posso dare un voto superiore al 5 in scala 10, altrimenti il wiki di Arch o il numero delle guide di ubuntu si meriterebbero un 110 e lode (sempre in scala 10 :P)
Devo dire che il wiki inglese, molto più completo di quello italiano, è davvero ben fatto e pieno di immagini, quindi facilmente consultabile anche senza conoscere bene l'Inglese.

Il parere dell'esperto
Ho fatto qualche domanda a Josh Ligor, nostro lettore e utente di PCLinuxOS da tempo.
Purtroppo al momento non usa PCLinuxOS ma bhodi linux, a causa del temporaneo mancato supporto dell'edizione 64-bit di PCLinuxOS

Io:In generale, come ti trovi con PCLinuxOS?
Josh:  Mooolto bene. Considera però che non è bleeding edge, ma privilegia l'immediatezza e l'usabilità.

Io:La disponibilità dei pacchetti ti sembra buona? Ti capita mai di non trovare qualche pacchetto o trovare una versione vecchia del pacchetto cercato?
Josh: Ci sono 13.000 pacchetti circa nei repo, non sempre c'è questo o quel programma ma lo si può richiedere sul forum ufficiale, in apposita sezione, per info www.pcos.com

Io: Il supporto hardware nel tuo caso è buono?
Josh: Nel mio caso è stato molto buono, ho avuto qualche problema con il bluetooth ma pare sia stato risolto nelle ultime versioni (segnalai il bug su pclos testers group).

Io: Come trovi le prestazioni di questa distro?
Josh:  La trovo veloce  e reattiva. 

 
Io:Come reputi la stabilità generale del sistema?

Josh: La reputo davvero ottima. 

Io: Trovi difficolta a trovare guide, wiki e/o supporto (forum) per PCLinuxOS?
Josh:  Ha un wiki ufficiale  ma è solo in inglese, inoltre hanno canali su freenode: #pclinuxos  (chiacchiere) e  #pclinuxos-support (supporto).Ha anche una rivista online.
 Infine, ho non da molto aggiornato la sua pagina di  wikipedia.

Io:Trovi che questa distribuzione sia molto facile da usare? La consiglieresti a un principiante assoluto del mondo Linux?
Josh: E' ASSOLUTAMENTE INDICATA PER NEWBIES! (scusa il caps lock), è stata la seconda  distro che ho provato, e sarà la mia scelta definitiva! (in un anno ne ho provate più di 10).

 Pregi & difetti

Pregi:

-Semplicità d'uso: anche un principiante assoluto del mondo Linux saprebbe usarla per le operazioni più comuni senza bisogno di alcuna indicazione.
-Ottima integrazione con KDE
-Possibilità di scegliere tra diverse versioni, anche con lo stesso DE (versione mini e versione normale)
-Buona reattività generale
-Buona stabilità

Pregi/difetti

-Disponibilità dei pacchetti, che sebbene siano in buon numero, non sono paragonabili a quelli di Debian.
-KDE molto personalizzato, e la cosa può piacere o meno
-Prestazioni basse in tempi d'avvio ma alte in termini di ram usata.


Difetti


-Inadatta agli "smanettoni"
-Uso di Grub Legacy, che a prescindere dalla motivazione di questa scelta, è un problema a causa delle compatibilità con  altre distro Linux (che in genere usano grub 2)
-A causa della sua scarsa diffusione nel nostro paese, il numero di guide o wiki in italiano è  basso

 Pagella

Reattività:
                                    8- (9 LXDE)

Avvio:      
                                      4.5 (8 LXDE)

Quantità pacchetti ufficiali:       6.5


Facilità d'uso                :               9

Installazione e Live:                    8


Guide e info varie:                       5


Voto Finale per un utente medio:  
7 (media), 8 (parere personale) e 8 (media per LXDE)

Voto Finale per un utente avanzato: 5.5 (media), 4 (parere personale) e 6.5(LXDE)



Conclusione
PCLinuxOS è una distribuzione adatta per un utente principiante, mentre non è altrettando adatta per uno smanettone.

La mia esperienza con questa distribuzione è sensibilmente migliorata dopo aver superato il primo avvio, che come detto nella prima parte della recensione non è stato dei migliori.

Inoltre ho felicemente scoperto la versione LXDE, che giudico superiore in diversi fronti rispetto alla versione ufficiale.
Se volete conoscere altri dettagli, consiglio di visitare la pagina di wikipedia